Alghero. Obbligo di dimora per Cuccureddu, ex calciatore della Juve

Stando a quanto riportano gli organi di stampa nazionale, Antonello Cuccureddu, ex calciatore della Juventus e della nazionale italiana nonché allenatore, è stato nella giornata di ieri destinatario di un provvedimento recante l’obbligo di dimora a causa dell’inchiesta avente ad oggetto la gara d’appalto per la gestione dell’impianto sportivo denominato Maria Pia.

Peggio è andata al vice sindaco di Alghero Antonello Usai e ad altri due dirigenti, i quali sono agli arresti domiciliari. L’accusa nei loro confronti è quella di aver pilotato la gara d’appalto per la gestione del suddetto impianto con l’intento di favorire l’associazione sportiva polisportiva Apd 1969 dell’ex juventino.

Già subito dopo l’assegnazione c’erano stati non pochi mugugni, soprattutto per la circostanza che Antonello Cuccureddu non gode di molta popolarità nel paese, a differenza di altri suoi conterranei che hanno giocato in passato per una o più squadre sarde. Staremo a vedere se l’ex calciatore riuscirà a dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati.