HomeCinema & TVDraghi, salari recuperino potere d’acquisto ma no spirale rincorsa prezzi

Draghi, salari recuperino potere d’acquisto ma no spirale rincorsa prezzi

Il premier ha aperto la riunione ministeriale. Sulla crisi in Ucraina: sbloccare i porti, evitare catastrofe alimentare

L’accordo sulla tassazione globale al G20 di Roma è «storico». Così il premier Mario Draghi aprendo la riunione ministeriale dell’Ocse a Parigi, quest’anno presieduta dall’Italia. Quanto alla corsa dell’inflazione, ha messo in evidenza la necessità che i salari recuperino potere d’acquisto ma ha detto no a una spirale di rincorsa ai prezzi.

«I salari – ha affermato – devono riprendere il loro potere d’acquisto, ma senza creare una spirale prezzi-salari che risulterebbe in tassi di interesse anche più alti. Occorre ridurre i prezzi dell’energia e sostenere famiglie e imprese specialmente quelle che si trovano in un grande stato di necessità».

Rimanendo sul tema della corsa dei prezzi, il capo del Governo ha ricordato che «il consiglio Ue ha approvato di considerare di imporre un tetto dei prezzi per le importazioni di gas russo: questo potrebbe limitare l’incremento dell’inflazione e ridurre i flussi finanziari verso Mosca». Draghi ha aggiunto che «le discussioni sono ancora in corso e la strada da percorrere potrebbe essere lunga».

- Advertisment -