Homemondo & LifestyleQuanto guadagna un benzinaio? In Svizzera, al giorno, part time.

Quanto guadagna un benzinaio? In Svizzera, al giorno, part time.

In piena guerra Ucraina-Russia e con il prezzo del carburante che è schizzato alle stelle, in molti si saranno chiesti quanto guadagna un benzinaio in Italia e altrove.

Beh, la risposta non è immediata.

Stiamo parlando di un dipendente o di un proprietario?

Seguimi e lo scoprirai!

Quanto guadagna un benzinaio?

Ovvero, quanto guadagna un benzinaio dipendente ?

La busta paga benzinaio è legata agli anni di servizio e alle mansioni che ricopre.

Diciamo che, in media, lo stipendio si aggira intorno ai 1300 euro, con un minimo di 870 euro per chi è alla prima esperienza e un massimo di 1600 per chi ha raggiunto i 20 anni di esperienza.

Naturalmente la cifra scende a 650 euro, se il contratto prevede un orario part time.

E i titolari?

Il loro guadagno deriva dalla vendita di ogni litro di benzina/diesel/gas.

Senza scendere nel dettaglio di platts (prezzo all’ingrosso del carburante stabilito a Londra da un’agenzia specializzata), accise e tasse, possiamo calcolare quanto guadagna un benzinaio al litro: il 10%

Ma come aprire un distributore di benzina ?

E, soprattutto, conviene?

L’iter burocratico per aprire una pompa di benzina prevede diversi step che vanno dall’ ottenimento della licenza petrolifera, alle attestazioni di idoneità del sito fino alle verifiche e collaudi da parte dei vigili del fuoco e della ASL di competenza.

Un percorso certamente non veloce nè immediato.

E, allora, quanto costa aprire un distributore di benzina?

Un impianto ex novo può arrivare a richiedere un investimento fino a 500.000 euro!

Sorge, quindi, spontaneo chiedersi se ne vale davvero la pena, soprattutto visti i margini esigui di denaro.

La risposta è difficile.

Molti impianti incrementano i loro guadagni affiancando servizi quali ristorazione, piccoli minimarket, edicole e vendita di accessori auto di prima necessità.

Tuttavia, questo a volte non basta.

E’ importante anche la posizione e l’affiliazione ad un marchio che “tiri”.

Insomma un’impresa non proprio facile.

Quanto guadagna un benzinaio in Svizzera?

Se hai la fortuna di vivere al confine, esportare la tua professionalità di benzinaio in Svizzera, dove secondo le ricerche svolte gli stipendi medi sono nettamente superiori, può essere una scelta interessante.

Guardando gli stipendi medi, possiamo affermare che anche la busta paga benzinaio può avvantaggiarsi!

Ti faccio un esempio.

I livelli più bassi di salario, quelli dei neo assunti alla prima esperienza e senza particolari diplomi, partono da un minimo di 3000 franchi lordi, l’equivalente di 3021 euro al cambio odierno.

Di contro, però va detto che il costo della vita è del 60% in più rispetto all’Italia.

Per quanto riguarda i proprietari, inoltre, i supplementi applicati a benzina e diesel sono più elevati a causa dei costi di distribuzione, e i prezzi, poi si basano sulla concorrenza tra le diverse stazioni di benzina presenti sul territorio. Dunque, alla fine, il margine di guadagno per il proprietario dell’impianto sarebbe di pochi centesimi al litro!

Insomma, a conti fatti, se fare il benzinaio in Svizzera è molto più remunerativo che in Italia, soprattutto se sei frontaliero, aprire un impianto di benzina, oggi, richiede una valutazione ponderata.

Sia in Italia che in Svizzera.

- Advertisment -