HomeEconomiaI prezzi di frutta e verdura sono aumentati dell'11% in un anno,...

I prezzi di frutta e verdura sono aumentati dell’11% in un anno, secondo l’associazione dei consumatori Familles Rurales

[ad_1]

Una bancarella di ortaggi, in un negozio a Villeneuve d'Ascq, vicino a Lille.

È sempre più costoso acquistare frutta e verdura. Il prezzo medio di questi prodotti è aumentato dell’11% tra il 2021 e il 2022, allertato venerdì 22 luglio Associazione dei consumatori delle Famiglie Ruraliche pubblica un Osservatorio annuale dei prezzi dei beni di consumo quotidiano.

“Il cestino convenzionale”a differenza dei prodotti da agricoltura biologica, “aumentata dell’11%, ovvero il doppio dell’inflazione, che è già molto alta”rivela le famiglie rurali in un comunicato stampa.

Il prezzo del cesto di frutta è aumentato dell’8% e quello degli ortaggi del 15% per i prodotti dell’agricoltura convenzionale. Nel biologico, che è più caro, gli incrementi sono meno pronunciati, con un aumento del 4% per la frutta e un calo del 3% del prezzo degli ortaggi.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti Inflazione: con l’avvicinarsi dell’inizio del nuovo anno scolastico, famiglie e funzionari eletti sono preoccupati

anguria, stella di inflazione

Il campione dell’inflazione convenzionale è l’anguria (+40% in un anno) grazie in particolare a “condizioni climatiche avverse” alla sua produzione, in particolare in Spagna. Tra i prodotti più inflazionistici anche la pesca (+25%), il peperone (+37%), il pomodoro a grappolo (+31%) oi fagiolini (+21%). Al contrario, cipolle (-14%), mele (-7%) e carote (-3%) sono in media meno care rispetto all’anno precedente.

In agricoltura biologica, pesche (+28%), limoni (+13%), angurie (+11%) e peperoni (+10%) sono i prodotti il ​​cui prezzo è aumentato di più, mentre molti ortaggi hanno visto ristagnare o autunno.

“Il 2022 non segnerà l’inizio di un calo del prezzo della frutta, sia convenzionale che biologica”osserva Famiglie rurali, per chi “La causa è essenzialmente dovuta allo shock inflazionistico subito anche dai produttori, che ha generato un forte aumento dei costi di produzione e confezionamento”.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti “Vacanze sì, ma a non più di 50 chilometri di distanza! » : come l’inflazione sta costringendo le famiglie a ripensare i propri piani estivi

Inflazione prima del 2022

L’aumento più contenuto dei prezzi del biologico è spiegato, secondo l’associazione, dal minor utilizzo di fattori produttivi e soprattutto da una maggiore difficoltà a vendere la produzione, i consumatori “sembra che si sia allontanato dai prodotti alimentari più costosi”.

Questa inflazione non ha aspettato l’anno 2022, secondo le dichiarazioni dei prezzi di Rural Families: “Da maggio 2012 a maggio 2022 i prezzi della frutta fresca sono aumentati del 42% e quelli della verdura fresca del 37%. » Allo stesso tempo i prezzi dei generi alimentari e l’indice generale dei prezzi al consumo “aumentato rispettivamente del 15% e del 13%”.

Di fronte a questo aumento, l’associazione chiede ai politici di destinare un assegno alimentare “tutti coloro che oggi sono esclusi dai prodotti salutari per la loro salute, per mancanza di budget sufficiente”.

Il mondo con AFP

[ad_2]

Source link

- Advertisment -