HomeScienza & TecnologiaIl teatro si inserisce nei videogiochi, da Shakespeare in “Fallout 76” a...

Il teatro si inserisce nei videogiochi, da Shakespeare in “Fallout 76” a Cechov in “The Sims”

[ad_1]

DecrittazioniConfronto di generi e mescolanza di pubblico… Questo è il risultato di spettacoli durante i quali musicisti appassionati si impossessano dei classici della letteratura.

“Oh Romeo! Romeo! Perché sei Romeo? Rinnega tuo padre e abdica al tuo nome; o, se non lo vuoi, giurami di amarmi e non ci sarò più [de la faction] Colon. »

È difficile diventare più iconico della scena del balcone Romeo e Giulietta, di Shakespeare. Nella messa in scena proposta il 30 aprile 2022 dalla The Wasteland Theatre Company, gli innamorati che si sono appena conosciuti non maledicono però la rivalità tra le famiglie Capuleti e Montaigu, ma quella tra i Saccheggiatori e i Coloni, due opposte fazioni del gioco. video in linea Fallout 76.

Piuttosto che attori in carne e ossa, i due amanti sono incarnati da creature puramente digitali, avatar controllati dai giocatori. Dove sono gli spettatori? Anche loro sono dietro uno schermo. Alcuni si sono imbattuti in questo teatro, ambientato tra le rovine post-apocalittiche del West Virginia Fallout 76mentre non lontano da cento altri commentano le prestazioni della piattaforma di streaming Twitch.

Gli artisti salutano la folla dopo l'esibizione di

Vertigine della mise en abyme

“Nessuno di noi è un comico professionista o aspirante. Siamo solo giocatori appassionati di teatro »spiega a Monde il regista di The Wasteland Theatre Company, che preferisce essere indicato con lo pseudonimo che usa nel gioco, Northern_Harvest. Questo gioviale canadese di 30 anni è lieto di celebrare il primo anniversario della troupe, costituita nel luglio 2021.

Il gruppo di tredici persone si è riunito per la prima volta attorno a un hobby: sistemare e vestire manichini per ricreare scene dei loro film preferiti in Fallout 76. Ma non è raro, nei giochi del genere, “giocatore di ruolo”, inventare un doppio digitale, con personalità e caratteristiche proprie: collettivamente, la piccola gang decide di divertirsi ad incarnare i diversi membri di una troupe teatrale, per introdurre Shakespeare agli altri abitanti di questo universo di fantascienza. Curiosa mise en abyme: i giocatori si ritrovano a incarnare attori, a interpretare loro stessi i personaggi MacBeth o Romeo e Giulietta.

Un nuovo modo di recitare (in teatro)

Gli attori 2.0 devono adattarsi ai vincoli dei giochi, che sono poco malleabili. In Fallout 76, i personaggi non hanno espressioni facciali. Baciare o suicidarsi due dei passatempi preferiti dei personaggi shakespeariani, è impossibile anche lì. L’uso di “emote” (animazioni preregistrate), intonazioni speciali o variazioni di illuminazione consentono di controbilanciare queste carenze.

Hai ancora il 63,39% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.

[ad_2]

Source link

- Advertisment -