HomeSport & motoriInghilterra, prima squadra qualificata in semifinale dopo aver eliminato la Spagna

Inghilterra, prima squadra qualificata in semifinale dopo aver eliminato la Spagna

[ad_1]

I giocatori dell'Inghilterra festeggiano la qualificazione alle semifinali degli Europei a spese della Spagna, il 20 luglio a Brighton, Regno Unito.

Gli oltre 28.000 tifosi inglesi presenti mercoledì sera al Community Stadium di Brighton avranno tremato a lungo, prima di esultare di gioia al fischio finale, al termine dei tempi supplementari. Mentre le Tre Leonesse (il soprannome dei giocatori della selezione inglese) erano in svantaggio a meno di dieci minuti dalla fine dei quarti di finale contro la Spagna, sono riuscite a ribaltare le sorti per vincere ai supplementari (2-1, p) grazie al gol decisivo e splendido di Georgia Stanway, e si qualificano agli ottavi di finale di quello che sembra essere il loro Euro.

Tuttavia, per gli inglesi non è stato tutto facile, tutt’altro. Per gran parte della partita, sono stati battuti dagli spagnoli rilassati, che hanno dominato il loro gioco di passaggi brevi e ripetuti, senza mai dare agli avversari la possibilità di andare avanti. Il primo periodo è stato unilaterale, con giocatori iberici dominanti e inglesi apatici. Il gol giustamente annullato dall’Inghilterra di Ellen White per una posizione di fuorigioco ha rianimato in qualche modo le Tre Leonesse (37ᵉ) prima dell’intervallo, ma troppo poco per scuotere gli spagnoli.

Leggi anche: Calcio Euro 2022: gli inglesi sognano una finale e di fervore

L’unica cosa che mancava ai giocatori di Jorge Vilda era concretizzare il proprio dominio con un gol. Solo che dall’inizio di questo Euro, gli inglesi non ne avevano subiti nemmeno uno in tre partite. Guidata dall’olandese Sarina Wiegman, la selezione inglese ha fatto dei suoi gol tenuti da Mary Earps una fortezza quasi inespugnabile.

I partecipanti inglesi hanno cambiato tutto

Gli spagnoli sono finalmente riusciti a scuoterla pochi minuti dopo l’inizio di un secondo tempo ripreso sulle stesse basi del primo. È stata Esther Gonzalez a ingannare per la prima volta nella competizione il portiere inglese (54ᵉ).

All’epoca, Athenea del Castillo, entrata nell’intervallo, rese infelice la difesa inglese. Pochi minuti dopo, l’esterno del Real Madrid sfiora il raddoppio su un tiro centrale girato, sbloccato in extremis da Earps (65ᵉ). La tempesta è passata, l’Inghilterra è poi andata avanti per cercare di strappare i tempi supplementari.

Lauren Hemp ha piantato la prima banderilla, con uno strike sopra (76ᵉ). La liberazione per l’intero Community Stadium di Brighton è arrivata finalmente da Ella Toone, opportunista a seguito di una deviazione di testa di Alessia Russo (84ᵉ). Toone e Russo, due giocatori entrati in partita che hanno dato ragione alle scelte di coach Wiegman.

L’Inghilterra sarà la favorita nella semifinale

Quest’ultima, che aveva eliminato l’Inghilterra nelle semifinali di Euro 2017 con l’Olanda prima di vincere la competizione, non ha potuto contenere la gioia per lo splendido gol di Stanway ai supplementari, che ha offerto la qualificazione agli ottavi di finale alle Tre Leonesse (96ᵉ).

Gli spagnoli avranno spinto a fine gara senza riuscire a rientrare, e lasceranno la competizione come nel 2017, nei quarti di finale. Outsider affermato all’inizio della competizione, privato del Pallone d’Oro Alexia Putellas e della capocannoniere nella storia della selezione, Jennifer Hermoso, per infortunio, La Roja ha lasciato la competizione con una buona prestazione, dopo aver sbaragliato l’inglese fino ad allora imperiale.

Leggi anche: Calcio femminile Euro 2022: in Inghilterra, successo popolare contrastato

Questi ultimi dovranno ora assumere lo status di grandi favoriti in semifinale, contro il vincitore dei quarti di finale di venerdì tra Belgio e Svezia. Su di loro riposa tutta la speranza di un Paese, a un anno dal fallimento dei loro omologhi maschi nella finale di Euro contro l’Italia a Wembley. L’obiettivo delle inglesi è chiaro: cercare il loro primo titolo internazionale a Wembley il 30 luglio, per sopperire alla delusione dello scorso anno e alla finale di Euro femminile persa nel 2009.



[ad_2]

Source link

- Advertisment -