HomeEconomiale truffe sono in aumento, come evitarle?

le truffe sono in aumento, come evitarle?

[ad_1]

Il mondo delle criptovalute è il terreno di gioco preferito dei truffatori. Tra i falsi intermediari e gli influencer sui social che esaltano i pregi di una piattaforma, gli eccessi sono legione. E queste truffe funzionano, perché le prestazioni a doppia, tre o quattro cifre, ottenute in tempi record, fanno girare la testa ad alcuni risparmiatori, che abbassano la guardia quando si tratta di cautela elementare.

Nell’autunno del 2021, a criptovaluta chiamata “squid “Ha navigato la popolarità della serie Gioco del calamaroSu Netflix. Il suo prezzo è salito alle stelle in pochi giorni per raggiungere $ 2.800 prima di crollare a zero, i suoi creatori hanno venduto al livello più alto.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti Bitcoin e altre criptovalute: investire, come navigare tra le piattaforme

Anche le piattaforme false specializzate in criptovalute sono un flagello contro il quale l’Autorité des marchés financiers (AMF) combatte regolarmente. L’organismo di vigilanza del mercato azionario pubblica a lista nera società che sono state avvertite perché operano sul mercato francese senza essere autorizzate a farlo. Il primo riflesso prima di investire è quindi quello di verificare se la piattaforma è registrata come fornitore di servizi di asset digitali (PSAN) presso l’AMF.

Si tratta di una semplice registrazione basata sull’onorabilità dei dirigenti e dei soci e sulle disposizioni aziendali in materia di lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. Una trentina di attori sono già iscritti.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti Queste truffe finanziarie che prendono di mira i giovani sui social network

“Il ritmo è ancora molto forte. Una quarantina di casi sono sotto inchiesta. specifica Stéphane Pontoizeau, direttore della vigilanza degli intermediari e delle infrastrutture di mercato dell’AMF. Oltre alla registrazione, è anche possibile richiedere l’approvazione come PSAN ma questa non è obbligatoria, a differenza della registrazione. Nessun attore l’ha ancora ottenuto.

Nessuna regolamentazione globale

“Alcune piattaforme straniere molto grandi non sono registrate come PSAN. Abbiamo allertato l’AMF di questo ” afferma Faustine Fleuret, presidente dell’Associazione per lo sviluppo delle risorse digitali. Questo è particolarmente il caso dei colossi Kraken, Coinbase o Huobi, i cui siti esistono in versione francese.

Anche Pierre Noizat lo deplora. “È una distorsione della concorrenza”, crede il fondatore di Paymium, piattaforma creata nel 2011 e registrata presso l’AMF da marzo 2021. “Alcuni giocatori internazionali non si preoccupano di registrarsi e quindi non hanno i nostri stessi vincoli senza che l’AMF se ne preoccupi. » Tuttavia, queste piattaforme straniere hanno clienti in Francia.

Hai ancora il 32,44% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.

[ad_2]

Source link

- Advertisment -