Homecasa & giardinoLa ricetta di Daniela Lavadenz

La ricetta di Daniela Lavadenz

[ad_1]

Gli odori fritti di Daniela Lavadenz.

Da 4 a 6 persone, come antipasto

  • 500 g di odore (in sostituzione dell’ispis boliviano)
  • 300 g di patate vitelotte
  • 300 ml di olio vegetale (per friggere)

Per la frittura:

  • 1 pizzico di cumino
  • succo di ½ limone
  • 1 grosso pizzico di sale
  • 100 g di farina bianca
  • 100 g di pangrattato fatto in casa

Per la salsa:

  • 2 peperoni gialli
  • 1 pizzico di sale
  • 1 grosso pizzico di cumino
  • ½ mazzetto di erba cipollina

Fase 1: preparazione

Lessate le patate in acqua e tenetele al caldo.

Pulite gli odori (a livello dello stomaco) uno ad uno con le dita, sciacquateli bene con acqua fredda. Conditele con fior di sale, pepe, cumino e succo di limone.

Passate gli odori nella farina poi nel pangrattato.

Fase 2: cucinare

Scaldare l’olio in una padella. Friggere gli odori a piccoli pezzi (l’olio dovrebbe coprirli) per 8-10 minuti fino a quando non saranno dorati e croccanti. Rimuovili su carta assorbente.

Passaggio 3: la salsa

Bruciate l’aji amarillo sulla fiamma per qualche secondo. Rimuovere i semi.

Frullare l’aji nel frullatore con mezzo bicchiere d’acqua e le spezie fino ad ottenere una crema omogenea e abbastanza liquida. Tritare finemente l’erba cipollina e mescolarla alla salsa.

Leggi anche: Daniela Lavadenz, ristoratrice: “Quando ero piccola ho assaggiato tutto, perché bisognava provare prima di dire che non ti piaceva”

Disporre i profumi caldi su un piatto sopra le patate tagliate in due o tre e guarnire generosamente con la salsa aji. Divertiti subito.

[ad_2]

Source link

- Advertisment -