Homemondo & LifestyleLuigi Bisignani chi è? Moglie, patrimonio, ultime notizie

Luigi Bisignani chi è? Moglie, patrimonio, ultime notizie

La biografia di Bisignani

Luigi Bisignani nasce il 18 ottobre 1953 a Milano, da Vincenzina Carpano e Renato Bisignani, manager presso la multinazionale automobilistica Pirelli.

Nonostante una laurea di indirizzo economico, da giovane Luigi Bisignani si trasferisce nella capitale e inizia a lavorare come giornalista, quella che diverrà la sua professione.

L’incarico si svolge presso ANSA, l’Agenzia Nazionale di Stampa Associata che si occupa  di pubblicare le news dell’ultimo minuto, per la quale diverrà caporedattore. Siamo nella fine degli anni ’70 e grazie a Licio Gielli, faccendiere massone e volto della criminalità italiana, Bisignani si occupa dell’ufficio stampa del Ministro del tesoro e del Ministro dei lavori pubblici. Lo stesso Luigi Bisignani è sospettato gravitare negli ambienti massonici, ma lui smentì l’appartenenza a qualsiasi loggia.

Agli albori degli anni ’90 il giornalista lavora presso Italia 90, ovvero il comitato del campionato mondiale di calcio, del quale era a capo l’imprenditore Luca Cordero di Montezemolo.

Nel 1992 entra nel gruppo agroalimentare Ferruzzi, diventandone un azionista di maggioranza e occupandosi del lato comunicativo.

Dagli anni ‘2000 ad oggi

A gennaio del 2000, dopo l’esito del processo Enimont, Luigi Bisignani viene radiato dall’ordine dei giornalisti.

Attualmente gestisce la società di consulenza Four Consulting e ha scritto tre libri: Il sigillo della porpora (1988), Nostra signora del KGB (1992) e Il direttore (2014). Ha inoltre scritto un saggio con la collaborazione di Paolo Madron: L’uomo che sussurra ai potenti (2013),  diventato un bestseller e I potenti al tempo di Renzi (2015).

Bisignani è stato definito da Berlusconi come l’uomo più potente d’Italia: poco chiaro è infatti il suo ruolo all’interno del panorama politico, in cui Luigi Bisignani sarebbe stato personaggio di spicco dietro le quinte.

Tanto che durante l’inchiesta P4 (solo una delle controversie nelle quali l’ex giornalista è rimasto coinvolto), l’allora sindaco di Napoli Luigi de Magistris pare abbia confidato di essere stato trasferito appena provò a perquisirlo.

Le parole di Bisignani sulla crisi di governo in Italia

Prima dell’attuale crisi di governo, Luigi Bisignani aveva così parlato al giornale Il Tempo: “Il governo vivacchia come i peggiori della Prima Repubblica. Il presidente del Consiglio non è in grado di tenere insieme la squadra e ora gli cascherà addosso il Pnrr. Tutti danno per finito il governo, anche se c’è la smania di potere del Pd e la mancanza di coraggio del Quirinale che lo tengono in vita. È come un malato di Covid intubato, non ha alcuna spinta propulsiva. Le elezioni? In un Paese serio il prima possibile, ma temo che cercheranno di arrivare a maggio 2023 per fare le nomine. Un accordo di potere tra Enrico Letta, Sergio Mattarella e le banche d’affari che potranno confermare i loro uomini nelle grandi aziende pubbliche e gestire così la politica industriale anche nei prossimi cinque anni”.

Insomma, parole sibilline che sembrano essersi tramutate in realtà.

- Advertisment -