Homemondo & LifestyleFrasi sulla notte: d'amore, i sogni, prima degli esami

Frasi sulla notte: d’amore, i sogni, prima degli esami

Frasi sulla notte attraversano come un viandante scalzo la nostra vita. I colori della notte sono il momento in cui ci conciliamo nuovamente con noi stessi, ascoltando la voce profonda del nostro cuore, che echeggia attraverso il nostro corpo. C’è chi coglie nel silenzio della notte un’opportunità per avere più concentrazione.

La notte e le emozioni in volo

Vi dice nulla l’espressione «notte prima degli esami»? Esatto, la mente non può non pensare all’adrenalinica notte che precede gli indimenticabili esami di stato. L’uscita dalle scuole superiori è un evento che si ricorda per sempre, non tanto per l’esame in sé, bensì per tutto ciò che questi cinque anni ci fanno vivere. Basti pensare alle amicizie che cominciano e si fortificano oppure a quelle che deludono, ai primi amori e attrazioni, o ancora allo stress psicologico che l’adolescenza reca. L’uscita dalla scuola superiore è un bagaglio dal quale alcune cose vanno direttamente in soffitta, mentre altre ci accompagnano lungo il nuovo percorso che s’intraprende. Autori celebri hanno scritto anche canzoni sulla notte citata e sulle emozioni che esplodono, vi ricordiamo le righe scritte dal cantautore Antonello Venditti.

Io mi ricordo quattro ragazzi con la chitarra

E un pianoforte sulla spalla

Come i pini di Roma la vita non li spezza

Questa notte è ancora nostra

Ma come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati?

Le bombe delle sei non fanno male

È solo il giorno che muore

È solo il giorno che muore

Gli esami sono vicini e tu sei troppo lontana dalla mia stanza

Tuo padre sembra Dante e tuo fratello Ariosto

Stasera al solito posto, la luna sembra strana

Sarà che non ti vedo

Da una settimana

Maturità, t’avessi preso prima, le mie mani sul tuo seno

È fitto il tuo mistero

E il tuo peccato è originale come i tuoi calzoni americani

Non fermare, prego, le mie mani

Sulle tue cosce tese, chiuse come le chiese

Quando ti vuoi confessare

Notte prima degli esami, notte di polizia

Certo qualcuno te lo sei portato via

Notte di mamme e di papà col biberon in mano

Notte di nonne alla finestra, ma questa notte è ancora nostra

Notte di giovani attori, di pizze fredde e di calzoni

Notte di sogni, di coppe e di campioni

Notte di lacrime e preghiere

La matematica non sarà mai il mio mestiere

E gli aerei volano alto tra New York e Mosca

Ma questa notte è ancora nostra

Claudia, non tremare, non ti posso far male

Se l’amore è amore

Si accendono le luci qui sul palco

Ma quanti amici ho intorno che viene voglia di cantare

Forse cambiati, certo un po’ diversi

Ma con la voglia ancora di cambiare

Se l’amore è amore, se l’amore è amore, se l’amore è amore

Se l’amore è amore, se l’amore è amore

Frasi sulla notte: «quando guardi il cielo di notte, mi vedrai sorriderti in una stella»

Tra gli aforismi sulla notte, citiamo un estratto del capolavoro “Il piccolo principe” «quando guardi il cielo di notte, mi vedrai sorriderti in una stella». Quest’opera, che conquista generazione dopo generazione, è l’emblema dello scrittore francese Antoine Jean Baptiste Marie Roger de Saint-Exupéry.

Antoine de Saint-Exupéry nasce nella cittadina francese di Lione nel 1900. Egli, orfano di padre sin dalla tenera età, cresce insieme alla mamma nel castello situato sulle alture di Saint-Maurice-de-Rémens. Sin da piccolo, Antoine esprime la sua passione per il volo e per la letteratura; che rispettivamente cala nella sua esperienza di scrittore e di pilota militare – civile durante il primo dopoguerra e la seconda guerra mondiale. Si racconta, che il 31 luglio del 1944, Antoine decolla dalla Corsica senza fare più ritorno. Nonostante il suo aereo sia ritrovato al largo delle coste di Marsiglia, sulla sua scomparsa non si hanno notizie attendibili.

Andiamo oltre la biografia dell’autore; proviamo a scandagliare la citazione tratta dalla sua opera. Qual è il messaggio che Antoine lascia scorrere dalla sua penna? Dal paesaggio di notte quale flusso magnetico si propaga verso noi?

Il piccolo principe

I legami di cuore come congiunzioni astrali

I pensieri della notte prendono il sopravvento sulla frenesia quotidiana. Le ragioni del cuore non possono più aspettare; chiedono di essere ascoltate. E ciò accade, soprattutto, quando ci manca febbrilmente una persona. Tante, forse troppe, volte ci rifugiamo con lo sguardo in un angolo remoto del cielo, chiedendoci se anche l’altra persona ci sta pensando oppure se riesce a sentire il nostro amore.

Il desiderio, di sapere se in qualche modo abbiamo deluso le sue aspettative o se siamo il suo motivo di orgoglio o semplicemente di vedere la sua presenza materializzarsi “qui e ora” davanti a noi, ci strugge inverosimilmente. Fino a quando succede qualcosa. L’immenso manto blu riluce nei suoi piccoli astri, che svelano i suoi disegni ineffabili. In tutto ciò c’è presenza; riusciamo a sentire la voce familiare della persona a noi cara che ci sussurra all’orecchio, ci sembra addirittura di sentire la sua mano che si posa sul nostro capo per rassicurarci. Immagini di momenti trascorsi insieme attraversano i nostri occhi, riusciamo a sentire persino il profumo del caffè preso insieme proprio in quel preciso pomeriggio, oppure il vento che ci scompiglia i capelli durante quel viaggio in auto.

Il pensiero della notte diventa un’ancora di vita.

Tra le citazioni sulla notte che seguono, questa di Antoine de Saint-Exupéry, «quando guardi il cielo di notte, mi vedrai sorriderti in una stella», lascia in eredità un messaggio sull’autentica bellezza della vita: l’amore puro è una congiunzione astrale.

Questo sentimento è qualcosa che dura per sempre e che si manifesta in molteplici modi cangianti. Talvolta in maniera concreta e tangibile come indossare una maglia che ci è stata regalata, cucinare una pietanza preferita da entrambi, tenere cura degli oggetti che appartengono alla persona cara, etc. Altre volte, o meglio nella maggior parte delle volte l’amore agisce in silenzio e in maniera invisibile. Possiamo coglierlo in precise parole che come un ritornello di una canzone s’insediano nella mente, oppure nel profumo di un fiore, ancora in una lacrima che ci riga il viso o in un sorriso che fa capolino pensando ad una battuta detta.

Ecco le più belle frasi sulla notte.

Al cala della sera, di notte, siamo tutti figli dello stesso cielo.

Non rammaricarti del sopraggiungere della notte, accendi una candela. Lo vedi il suo bagliore adesso!

Di notte, a testa in su nel cielo, così lasciatemi sognare così.

E se questa notte è troppo buia, non temere che presto l’alba giungerà.

Tu per me sei il sole e la luna, sei il giorno e la notte che scandiscono lo scorrere della mia vita.

Di notte, in riva al mare mi specchio nella luna che ha il riflesso più dolce di te.

Dirsi buonanotte, è la più bella promessa per un nuovo giorno insieme.

Cantami la ninna nanna di notte, fammi sentire ancora la tua voce calda e forte.

La notte è la mia fonte d’irrefrenabile ispirazione. Lasciami dissetare alla tua fonte.

Il cuore ha lo stesso battito della notte .. lo senti questo dum dum dum ?!

Ogni notte ti lascerò una margherita sul cuscino, ecco il mio buongiorno del mattino.

Amami di notte, quando brillano tutte le mie imperfezioni.

- Advertisment -