Homemondo & LifestyleIl Signore di Notte Venezia, libro, presentazione

Il Signore di Notte Venezia, libro, presentazione

Il Signore di Notte Venezia, un giallo ambientato nella Repubblica della Serenissima del 1605, finalmente arriva a Bergamo in una location da sogno, sul lungolago di Lovere, per la presentazione del libro presso l’Accademia di Belle Arti Tadini.

Autore

L’autore de Il Signore di Notte. Un giallo nella Venezia del 1605, Gustavo Vitali, è un appassionato di storia e in particolare di Venezia.

Nato a Milano, ha vissuto a Bergamo per più di 40 anni.

Oltre a ciò, è un amante del volo in parapendio.

Presentazione

Gustavo Vitali autore ci racconta questo giovedì 8 settembre 2022 alle ore 21 nei pressi dell’Accademia di Belle Arti, in un’intervista con il giornalista Sergio Cotti, tutto il lavoro di ricerca e documentazione sottointeso per la stesura del giallo storico: Il Signore di Notte Venezia.

La presentazione de Il Signore di Notte libro a Bergamo da parte dell’autore Gustavo Vitali, è la dimostrazione di come un appassionato di storia, attraverso la sua prima opera, può ricreare con i personaggi del giallo dettagli accurati della Serenissima inseriti in un contesto di suspense e fantasie che coinvolgono il lettore nella risoluzione dell’enigma. 

Il Signore di Notte Venezia

La storia de Il Signore di Notte Venezia si svolge nella Repubblica della Serenissima del 1605, appena uscita da un secolo di gloria e di splendore, e che si addentra in un’epoca piena d’incertezze e di decadenze.

La Serenissima ospita il Signore di Notte libro, una storia che acchiappa il lettore con tanto di suspense e un finale non affatto scontato sulla ricerca del colpevole del crimine di un nobile caduto in miseria.

A farsi carico delle indagini, il Signore di Notte, con una presunzione pari alla sua incapacità e inadeguatezza nel risolvere la situazione.

Il Protagonista

Il protagonista è descritto come un uomo particolare dal nome Francesco Barbarigo, tormentato dalle sue paure, dalla personalità contorta, cambia d’umore da un momento all’altro, molto arrogante che pensa di cavarsela sempre bene.

Lui, il Signore di Notte, uno dei magistrati a carico dell’ordine pubblico della Serenissima del 1605, deve risolvere il primo giallo, un crimine emerso in città, ma non ci riesce da solo.

Nel percorso del giallo, dipinto da tanti fatti, aneddoti, fattarelli e curiosità, l’autore ricrea con tanto di fantasia e suspense i personaggi della storia ritratti in un’epoca di decadenza del 1605 a Venezia.

Gli esordi della trama accadono un 16 aprile del 1605, dal ritrovo del cadavere di un ricco nobile che poi è caduto in miseria, le cui indagini sono a carico de Il Signore di Notte.

Francesco Barbarigo, il Signore di Notte, con il suo modo impacciato e inadeguato, tra l’altro, incappa in una strana relazione con una donna bella quanto complessa che lo fa molto soffrire.

La mancanza di perizia de Il Signore di Notte lo fa imbattersi in tante sconfitte.

Per fortuna viene al suo soccorso un capitano delle guardie, che diventerà il coprotagonista, che per via della sua esperienza e bravura porta l’imbranato magistrato alla risoluzione del crimine.

La ricerca di quell’enigma si svolge dentro un contesto di nuovi delitti, agguati e colpi di scena, che trasportano il lettore verso un finale pieno di suspense e non affatto aspettato. 

Nel libro di Gustavo Vitali, Il Signore di Notte, nulla è dato per scontato!

- Advertisment -