Homemondo & LifestyleTalassoterapia: fa dimagrire, a cosa serve, controindicazioni

Talassoterapia: fa dimagrire, a cosa serve, controindicazioni

Nella vita quotidiana capita di venire a conoscenza di terapie di cui non si conoscono bene le proprietà curative, come nel caso della talassoterapia. Di cosa si tratta nello specifico?

Ebbene la talassoterapia altro non è che la cura del mare: i principi attivi che intervengono sono il clima marino, ricco in iodio, e tutte le preziose sostanze presenti nell’acqua di mare e nella sabbia.

I benefici clima marino sono conosciuti sin dall’antichità. Vale la pena approfondire gli aspetti che rendono questa terapia un mano santa per la salute e il benessere.

Gli effetti dimagranti

Si è interessati a conseguire un risultato dimagrante e puramente estetico? Ebbene la talassoterapia interviene proprio sul corpo, modellandolo e donando compattezza e armonia alla pelle.

La mare terapia ha un’azione stimolante per il metabolismo, grazie alla presenza del sale e di un gradevole clima marino. Insieme questi fattori lavorano in sinergia per favorire la perdita di peso e una sorprendente bellezza della pelle, che appare più levigata.

Si ricorda che la talassoterapia, seppur già conosciuta ai tempi degli antichi Egizi, è stata sviluppata e perfezionata in Bretagna, terra a nord della Francia, bagnata dall’Oceano Atlantico.

Talassoterapia benefici

Conviene entrare nel merito delle virtù talassoterapiche, per comprendere l’importanza di questa tecnica, un vero dono del mare. Ebbene vale la pena chiarire che il bagno thalasso interviene nella cura di diverse patologie.

La terapia del mare, pertanto, è in grado di attenuare malattie della pelle come la psoriasi, le dermatiti e persino le malattie osteoarticolari. L’acqua di mare, proprio in virtù delle sue sostanze, aiuta anche a diminuire disturbi come il prurito della pelle.

Si ricorda che la talassoterapia viene eseguita presso i centri specializzati situati nelle località di mare, dove poter godere dei benefici delle cure e rilassarsi.

Cos’è un centro talassoterapia

E’ giunto il momento di capire in cosa consiste la talassoterapia. Ebbene la cosiddetta cura del mare prevede che il paziente si immerga, totalmente o parzialmente, nell’acqua di mare. La terapia può essere eseguita presso un centro specializzato o nell’ambiente marino.

Esistono due principali tipologie di terapia: a caldo o a freddo. La prima avviene necessariamente in una vasca talassoterapica, dove la temperatura dell’acqua viene portata a 37, massimo 38 gradi.

La terapia a freddo, invece, può essere eseguita sia presso una thalassa spa che direttamente nel mare, con l’ausilio di un personale medico preparato.

Se da un lato la talassoterapia è apprezzata e raccomandata per i suoi indubbi benefici, sul benessere estetico e salutare delle persone, dall’altro è bene considerare alcune controindicazioni. Ebbene si sconsiglia di rivolgersi a una clinica thalassa se si affetti da alcune patologie.

E’ caldamente sconsigliata la talassoterapia ai pazienti affetti da disturbi del sistema nervoso, come l’epilessia, e da patologie cardiovascolari.

In compenso vale la pena ricordare che il sole, a cui ci si espone durante la terapia, rafforza le ossa e previene l’osteoporosi. Occorre naturalmente evitare prolungate esposizioni per evitare scottature e malattie della pelle.

- Advertisment -