Homemondo & LifestyleCreme per tatuaggi, le migliori e più suggerite dagli esperti

Creme per tatuaggi, le migliori e più suggerite dagli esperti

Voglia di fare il primo tatuaggio? Voglia di imprimere un simbolo a cui si attribuisce un significato importante? Ebbene vale la pena conoscere alcuni importanti aspetti, prima di rivolgersi a un bravo tatuatore.

Si tenga presente che il tatuaggio è una tecnica artistica che lascia sulla pelle non solo un disegno piacevole da guardare, ma anche delle microferite. Pertanto va trattato nel modo più adeguato possibile.

I consigli utili per la cura tattoo, che saranno oggetto di approfondimento, verteranno sulle modalità di utilizzo della crema post tatuaggio.

Tatuaggio appena fatto? Cosa c’è da sapere

Come già accennato il tatuaggio è una forma d’arte che consiste nel fissare sulla pelle un disegno, una scritta o un simbolo. Il tattoo non è un disegno superficiale, ma l’iniezione di inchiostro sottocutaneo, che dà luogo al soggetto artistico desiderato.

La pelle sottoposta a tatuaggio si presenta lesa, per questo motivo è opportuno seguire una serie di comportamenti per evitare la comparsa di irritazioni e persino infezioni della pelle.

Dopo il tatuaggio il professionista è tenuto proteggere la parte interessata con della pellicola, la stessa che andrà poi applicata per evitare la contaminazione di batteri.

Come curare i tatuaggi?

Se da un lato il tatuaggio è un disegno bello da sfoggiare, frutto di maestria di tanti bravi tatuatori, dall’altro è un evento stressante per la pelle, che necessita di cure molto mirate.

Per prima cosa si raccomanda di applicare la pellicola per almeno due ore sul tatuaggio appena fatto. Nei quindici giorni successivi al tattoo è doveroso mantenere costantemente pulita la parte del corpo tatuata, con saponi neutri e delicati.

Successivamente a un’adeguata detersione della pelle, è di fondamentale importanza l’applicazione di una crema per tatuaggi.

L’applicazione di una pomata dopo tatuaggio ha una valenza sia funzionale che di carattere estetico. Ebbene l’unguento da adoperare dovrebbe avere una proprietà lenitiva, per calmare la pelle sottoposta a stress, e di fissaggio per il disegno, per un risultato soddisfacente.

Le creme per tatuaggi appena fatti dovrebbero avere una composizione a base di sostanze calmanti, per favorire la giusta idratazione e prevenire le irritazioni. Tra i principi attivi più efficaci, per lenire la pelle, vi è il pantenolo.

Si raccomanda pertanto l’utilizzo di prodotti come il bepanthenol per tatuaggi, per assicurarsi un benessere della pelle tutto da apprezzare.

Applicazione della crema

La crema lenitiva, perché assicuri alla pelle i benefici desiderati, deve essere applicata correttamente. Prima della sua applicazione, la pelle deve essere detersa con un sapone neutro per tatuaggi, che sia privo di sostanze irritanti come fragranze e conservanti.

Dopo la detersione, la pelle dovrebbe essere lasciata libera e a contatto con l’aria, per favorire la cicatrizzazione delle microferite. Dopo un’attesa di circa trenta minuti, si può procedere con l’applicazione dell’unguento.

Si ricorda di preferire le creme che si assorbono facilmente, per favorire la traspirazione della pelle e un percorso di guarigione più rapido.

- Advertisment -